Confessioni

9 01 2011

Stamani – ore 7,05

L’Ovetta ha chiamato come al solito, papà Ovo è sceso occhi chiusi come al solito, la prima è stata presa in braccio dal secondo come al solito ed entrambi si sono seduti sui rispettivi troni: lui sul vater, lei sul vasino.

“Hai fatto la pipi?”
“Si”
“Hai fatto la cacca?”
“No”
“Posso andare di la a preparare la colazione?”
“No, papà qui”
“OK, allora ti spiego una cosa. Vedi, questi giorni sono stati molto belli, papà non è andato in “Uffiscio” ed ha giocato tanto con te; domani però deve andare tornare in “Uffiscio” le vacanze sono finite. Capisci?”
“Si”
“Non devi esser triste, vedi papà preferirebbe stare qui con te e giocare al didò tutto il giorno (rischiando un leggero stato claustrofobico ma questa è un’altra storia) oppure starebbe volentieri ore e ore a farsi controllare se ho la febbre con il tuo stetoscopio (si perché l’Ovetta controlla lo stato febbrile tramite apposito stetoscopio adagiato sul ginocchio)”

“Hai fatto la cacca?”
“No”
“Ci siamo divertiti quando è arrivato Babbo Natale coi doni (e papà ha organizzato un trasporto eccezionale verso la discarica per smaltire tutti i  pacchetti ricevuti), ci siamo divertiti a capodanno in casa di amici con 6 adulti e 5 under quattrenni  (rischiando più volte di soccombere), ci siamo divertiti ad avere a casa ogni sera gente diversa e passare serate con gli amici”

“Hai fatto la cacca?”
“No”
“Pensa che papà ha addirittura rimesso gli sci dopo tre anni (!!!) ed ha pure avuto una botta di c… mostruosa azzeccando una giornata fantastica, neve perfetta e poca gente…. Roba che quasi piangeva dalla commozione”

“Hai fatto la cacca?”
“No”
“E da domani tutto finisce. Si ritorna in “Uffiscio”, attaccati al telefono, in mezzo al traffico, magari su e giù per l’Italia o sperso in mezzo al nulla in Germania; ti dirò… non è che ne ho una gran voglia, sono un po’ triste.”
“Ohi   Ohi   Ohi” (Ohhhh, Padre, che dispiacere)
“No, non ti devi preoccupare per Papà,… non devi dire Ohi   Ohi   Ohi”
“Ohi   Ohi   Ohi …no pe papà” (Veramente non lo dico per te)
“No? E per chi allora?”
“Ohi   Ohi   Ohi Eia fatto cacca duda” (Ohi ohi ohi,… ho fatto la cacca dura!)

Le vacanze son finite, si torna al lavoro.

Annunci

Azioni

Informazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: