Calma, classe e rassegnazione

18 12 2011

Quando all’inizio dell’estate, proprio nel momento in cui si stavano organizzando le vacanze, il Monno decise di ammalarsi di Coxsackie (in pratica la “piedimanibocca”), l’intera famiglia Ovetti dopo un primo momento di sconforto ha reagito con calma, rassegnazione e classe e si è preparata a vivere l’estate con la possibilità che prima o poi anche l’Ovetta si cospargesse di un’infinità di macchioline… cosa poi non avvenne.
La pedi-nazi, capo in forza supremo in fatto di salute degli Ovetti tutti e famosa per non tirarsi mai indietro nel momento di affondare un colpo morale sui malcapitati genitori di turno, ammonì sul fatto che “anche se si tratta di una malattia dello stesso ceppo della varicella… sappiate che comunque un domani la varicella se la potrà fare comunque!”

Lunedì – mamma Ova rientrante dall’asilo nido / papà Ovo sull’A14
“C’è un problema.”
“?”
“All’asilo del Monno ci sono 7 casi di varicella.”
“!”
“Ma sono solo nella classe dei grandi.”
Martedì– mamma Ova rientrante dall’asilo del Monno / papà Ovo sull’A3
“Ha una macchiolina.”
“Solo una?”
“Si, ma più che una macchiolina si tratta di un foruncolo… credo.”
“Sperem.”
Mercoledì – mamma Ova rientrante dall’asilo del Monno / papà Ovo sull’A1
“Tranquillo, nessuna macchiolina.”
“Bene!”
“Rimane solo quella grossa bollicina.”
“Sperem.”
Giovedì – mamma Ova rientrante dall’asilo del Monno / papà Ovo sull’A4
“Ci sono casi anche nella classe dei piccoli.”
“Gasp!”
“Ma non vedo macchioline.”
“Meno male.”
“A parte quella grossissima vescicolina.”
“Sperem.”
Venerdì, primo pomeriggio
“Driiin, driiin”
“Pronto? Papà Ovo?”
“Sì.”
“Sono la maestra Fra, credo che il Monno abbia la varicella. Saresti così gentile da venirlo a prendere in modo che vi sia una remota possibilità che i reduci dall’epidemia possano rimanere reduci?”
“Ma ne sei sicura?”
“Ehm… io farei un controllo dalla pedi-nazi.”
Venerdì, tardo pomeriggio
“Salve, sarei venuto per farle veder l’Ovetto, sarebbe così gentile da negare la presenza di qualsiasi virus sì che l’intera famiglia possa trascorrere le vacanze lietamente?”

La pedi nazi osserva il bimbo. Lo scopre (irritando il cucciolo), gli infila un bastoncino in bocca (facendolo arrabbiare per quanto sia possibile far arrabbiare il Monno) e sentenzia:
“Si tratta di “Herpesvirus umano 3”, ce l’ha dappertutto, anche in bocca. Ve ne state chiusi in casa fino almeno a lunedì e comunque solo quando l’ultima vescicola si è seccata, non sarà più contagioso. Per quanto riguarda sua sorella, l’Ovetta ha ottime probabilità di beccarsela. Diciamo che le possibilità che si ammali prima di Natale sono scarse, tra Natale e capodanno discrete ma non eccessive e tra capodanno e l’epifania alte.”
“Scusi: che cos’è l’Herpesvirus umano 3?”
“La varicella. Buon Natale!”

La famiglia Ovetti si sta preparando a vivere le vacanze con una perenne spada di Damocle sulla testa, mamma Ova e papà Ovo sperano ardentemente che il Monno non prenda l’abitudine di ammalarsi sempre all’inizio di ogni vacanza (si veda qui) mentre gli Ovetti… beh, a loro poco importa, macchioline si o macchioline no… per loro sarà pur sempre Natale!

Annunci

Azioni

Informazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: